Navigation

Tunisia: incidente bus; bilancio sale a 26 morti e 16 feriti

Sale a 26 il numero dei morti nell'incidente cheieri ha coinvolto ieri un bus turistico nel nord ovest della Tunisia. I feriti sono 16, tutti giovani tunisini di età compresa tra i 20 e i 30 anni. KEYSTONE/AP/RIADH DRIDI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 02 dicembre 2019 - 07:33
(Keystone-ATS)

È salito a 26 il numero dei morti nell'incidente che ha coinvolto ieri un bus turistico nei pressi di Ain Draham, nel nord ovest della Tunisia. Secondo un nuovo bollettino del ministero della Salute tunisino i feriti sono 16.

I passeggeri erano giovani tunisini di età compresa tra i 20 e i 30 anni, ha reso noto la Protezione civile.

Sul posto si erano recati il presidente della Repubblica Kais Saied ed il premier Youssef Chahed, che ha aperto un'unità di crisi. Sono in fase avanzata le operazioni di riconoscimento dei cadaveri e si attende per la giornata odierna la riconsegna dei corpi delle vittime alle famiglie all'ospedale Charles Nicolle di Tunisi.

"È molto probabile che l'autista dell'autobus abbia perso il controllo del veicolo in una curva conosciuta per essere pericolosa e il mezzo si è capovolto quattro volte prima di adagiarsi su un fianco al fondo della scarpata", ha detto il direttore regionale della protezione civile di Jendouba, Mounir Ryabi, aggiungendo che il bus è caduto da un'altezza di 70 metri.

Secondo il ministro tunisino del Turismo, René Trabelsi, il bus turistico apparteneva ad un'agenzia di viaggi riconosciuta e con regolare licenza.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.