PARIGI - Sale a 66 morti il bilancio fornito dalla Federazione internazionale delle leghe dei diritti dell'Uomo (Fidh) sugli scontri in Tunisia.
Poco fa, il presidente della Fidh, Souhayr Belhassen, aveva parlato di una lista nominativa di 58 morti dall'inizio degli scontri da metà dicembre. A questi, ha precisato all'agenzia France Presse ricevendo un ultimo aggiornamento, vanno aggiunte altre 8 persone morte questa notte nella periferia di Tunisi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.