Il primo ministro tunisino, Beji Caid Essebsi, ha accusato l'ex presidente Zine El Abidine Ben Ali di alto tradimento, un delitto che in Tunisia è punibile con la pena di morte. Lo riferisce l'agenzia di stampa francese Afp.

Dopo essere stato costretto a dimettersi dalla "rivoluzione dei gelsomini", Ben Ali è fuggito in Arabia Saudita, dove sarebbe in gravi condizioni fisiche.

Quella di oggi è la prima apparizione in pubblico dell'84enne Essebsi, ex collaboratore di Bourghiba che è stato chiamato a succedere a Mohammed Gannouchi, dimessosi per le violente proteste di chi gli contestava di essere stato premier per undici anni durante il regime di Ben Ali.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.