Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il vignettista tunisino Jabeur Mejri rilasciato il 4 marzo scorso dopo due anni di prigione per avere pubblicato nel 2012 disegni del Profeta Maometto giudicati blasfemi, è stato arrestato per avere insultato un pubblico ufficiale: lo ha detto oggi il suo avvocato, Ahmed Mselmi.

Mejri, coinvolto in un caso di deviazione di fondi, si è recato ieri nell'ufficio del giudice istruttore a causa di un equivoco sulla data di un confronto con i suoi accusatori, ha spiegato il legale.

Dopo essersi reso conto dell'equivoco, Mejri "ha perso la testa, ha insultato il cancelliere, ha insultato tutti", ha proseguito il legale, sottolineando che il vignettista "è stato arrestato per oltraggio a pubblico ufficiale".

SDA-ATS