Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"La Tunisia non sarà mai governata dalla sharia": lo dice il presidente tunisino Béji Caïd Essebsi, a Paris-Match dopo l'attentato al Bardo. "La Tunisia resta un porto di democrazia, ma non è più un porto di pace.

Nella gioventù scoraggiata, spesso disperata, l'appello jihadista ha funzionato".

"Quattromila tunisini - continua Essebsi - si sono arruolati nella jihad in Siria, Libia o altrove. E circa 400 sono tornati qui, dove rappresentano una sfida. Senza parlare degli altri 5 o 6 mila a cui abbiamo impedito di partire".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS