Navigation

Tunisia: scontri tra giovani e polizia, 17/enne uccisa

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 settembre 2011 - 16:25
(Keystone-ATS)

Una diciassettenne è morta ed altre quattro persone sono rimaste ferite nel corso di una serie di scontri, la scorsa notte, a Sbeitla, nel governatorato di Kasserine. Secondo una fonte autorizzata del ministero dell'Interno, riportata dalla Tap, giovani della Cité Essourour-Ouest, a Sbeitla, hanno bloccato la strada che conduce alla località di Rkhamet "allo scopo di compiere saccheggi".

Ciò ha portato all'intervento di una pattuglia di agenti della polizia e di militari dell' esercito che, "per disperdere i malviventi", hanno esploso colpi di arma da fuoco a scopo intimidatorio. Gli spari hanno attirato un gran numero di abitanti della zona e nella calca seguita ad altri spari, secondo il ministero, "la giovane è deceduta dopo essere stata trasportata all'ospedale locale di Sbeitla e quattro persone sono rimaste ferite".

Avuta notizia del decesso, gruppi di persone hanno assaltato e incendiato il posto di polizia, tre autobus della società regionale di trasporto, la stazione ferroviaria, alcune autovetture ed hanno saccheggiato il pronto soccorso dell'ospedale. La calma, informa il ministero, è tornata verso le ore tre del mattino.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?