Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il giornalista turco-tedesco Deniz Yuecel

KEYSTONE/dpa-Zentralbild/Z5006/_KARLHEINZ SCHINDLER

(sda-ats)

"Negli ultimi tempi in Europa si è avviato un trend, specialmente nei servizi segreti, di iniziare a usare i giornalisti come agenti in Turchia".

Lo ha detto il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, in una conferenza stampa congiunta ad Ankara con il suo omologo tedesco, Sigmar Gabriel.

I due diplomatici hanno affrontato il caso del reporter turco-tedesco Deniz Yucel, detenuto da oltre 3 mesi e mezzo. "È una questione molto sensibile per tutti noi. Le accuse a Yucel non riguardano l'attività giornalistica ma il terrorismo", ha aggiunto Cavusoglu.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS