Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I siriani detenuti al momento nelle carceri turche per diversi reati sono 1.300. Lo ha reso noto oggi il ministro della Giustizia di Ankara, Bekir Bozdag, durante un dibattito parlamentare.

Il governo turco ha accusato oggi un curdo-siriano di 24 anni, entrato nel Paese a luglio come rifugiato, di essersi fatto saltare in aria ieri con un'autobomba ad Ankara, uccidendo 28 persone.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS