Navigation

Turchia: 21 foreign fighter Isis rimpatriati in 3 settimane

Nelle ultime tre settimane la Turchia ha espulso 21 sospetti combattenti stranieri dell'Isis, di cui 13 tedeschi.. KEYSTONE/EPA/ERDEM SAHIN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 02 dicembre 2019 - 11:46
(Keystone-ATS)

Nelle ultime tre settimane la Turchia ha espulso 21 sospetti foreign fighter dell'Isis. Lo ha reso noto il ministero dell'Interno di Ankara, precisando che si tratta di 13 tedeschi, 2 belgi, 2 olandesi, un danese, un britannico, un americano e un irlandese.

In questi giorni - "i primi di dicembre", secondo quanto annunciato dal ministro dell'Interno Suleyman Soylu - è previsto inoltre il rimpatrio di 11 cittadini francesi accusati di essere membri del Califfato.

Altri 938 "terroristi" jihadisti sono ancora nei centri di detenzione per stranieri in attesa di espulsione.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.