Navigation

Turchia: 4 civili e un ribelle uccisi in un attacco del PKK

Questo contenuto è stato pubblicato il 21 settembre 2011 - 07:14
(Keystone-ATS)

Un attacco di ribelli curdi contro una scuola di polizia nel sud-est della Turchia ha provocato la morte di quattro civili e di un assalitore. Lo hanno affermato fonti locali di sicurezza che ne hanno addossato la responsabilità agli indipendentisti del Pkk.

Altre due persone sono rimaste ferite nell'attacco. I quattro civili sono morti dopo che gli attaccanti hanno sparato una granata contro la vettura sulla quale stavano viaggiando. Due delle vittime sono donne. Più di 40 mila persone sono state uccise nel conflitto che dal 1984 oppone Ankara ai ribelli curdi. L'attacco di oggi è avvenuto a poche ore dall'autobomba fatta esplodere nel centro di Ankara con tre morti e una trentina di feriti. Le autorità turche sospettano i separatisti curdi del Pkk, anche se nessuna rivendicazione è arrivata finora.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?