Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Il numero di militanti del PKK uccisi durante il coprifuoco è stimato in circa 40": è il bilancio fornito dal governatore della provincia sudorientale turca di Sirnak, Ali Ihsan Su, a proposito del coprifuoco imposto nella città di Cizre tra il 4 e l'11 settembre.

In precedenza il ministro dell'Interno, Selami Altinok, aveva parlato di 32 guerriglieri curdi uccisi.

Il governatore ha inoltre detto che negli scontri avvenuti durante il coprifuoco 25 poliziotti sono stati feriti, 17 membri del PKK arrestati e numerose armi sequestrate, oltre a 1150 kg di materiale esplosivo.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS