Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan

KEYSTONE/AP Pool Presidential Press Service/YASIN BULBUL

(sda-ats)

Sono 50'504 le persone arrestate in Turchia con accuse di legami con la presunta rete golpista di Fethullah Gulen.

Ad aggiornare le cifre delle maxi-purghe, a pochi giorni dall'anniversario del fallito colpo di stato del 15 luglio, è il ministro della Giustizia di Ankara, Bekir Bozdag.

Complessivamente, procedimenti giudiziari sono stati aperti nei confronti di 168'801 sospetti. Inoltre, 8069 persone ricercate risultano latitanti.

Gli ultimi arresti risalgono a questa mattina, con un'operazione a Istanbul in cui sono finiti in manette altri 57 presunti 'gulenisti'.

SDA-ATS