Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Forze di polizia turche

KEYSTONE/AP/BURHAN OZBILICI

(sda-ats)

Amnesty International ha raccolto "prove credibili" secondo cui i golpisti incarcerati in Turchia sono sottoposti a percosse e torture, incluso lo stupro, nei centri di detenzione ufficiali e non ufficiali. Lo scrive l'Organizzazione sul suo sito.

Amnesty chiede che sia data a osservatori indipendenti immediata possibilità di accesso a coloro che sono detenuti in tutte le strutture comprese caserme di polizia, centri sportivi e tribunali.

"I rapporti di abusi tra i quali percosse e stupri in detenzione sono estremamente allarmanti", ha detto il direttore europeo di Amnesty John Dalhuisen sottolineando che "è assolutamente necessario che le autorità turche fermino queste pratiche aberranti e permettano a osservatori internazionali di visitare tutti questi detenuti nei luoghi dove sono rinchiusi".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS