Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

I due docenti turchi epurati, Nuriye Gulmen e Semih Ozakca, che da 78 giorni sono in sciopero della fame per protestare contro il loro licenziamento e da lunedì sono detenuti, hanno avuto sin dal 2012 "legami organici" con il gruppo di estrema sinistra Dhkp-c.

L'associazione è classificata da Ankara come "organizzazione terroristica". Lo ha sostenuto il ministro degli Interni turco, Suleyman Soylu. "Senza offesa, ma non mandiamo i nostri figli a scuola per essere educati come terroristi", ha aggiunto Soylu. I due docenti rischiano fino a 20 anni di prigione per accuse di "terrorismo".

Nelle ultime settimane Gulmen e Ozakca, cacciati rispettivamente dall'università Selcuk e da una scuola elementare, sono diventati un simbolo dell'obiezione alle purghe di massa in Turchia. Dal fallito putsch della scorsa estate, oltre 47 mila persone sono state arrestate e 145 mila licenziate o sospese dalle pubbliche amministrazioni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS