Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Militari di pattuglia nel sudest della Turchia, vicino al confine con l'Iraq (archivio)

Keystone/AP/IBRAHIM USTA

(sda-ats)

Sono 7'071 i combattenti del Pkk uccisi in 20 mesi, da quando è ripreso il conflitto tra l'esercito turco e i ribelli nel sud-est del Paese a maggioranza curda.

Lo ha dichiarato il ministro della Difesa di Ankara, Fikri Isik, secondo cui altri 1'983 sono stati catturati, in maggioranza dopo essere stati feriti, e 1'037 si sono arresi.

Secondo l'osservatorio indipendente International crisis group, il numero dei militanti del Pkk uccisi è di 1'133, cui potrebbero aggiungersi 219 "giovani di affiliazione incerta". I membri delle forze di sicurezza che hanno perso la vita nel conflitto sono invece stimati in almeno 897.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS