Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Carri armati turchi hanno bombardato nella notte un villaggio controllato dalle forze curde, nel nord della Siria, ferendo almeno 4 miliziani.

Lo ha riferito l'Osservatorio siriano per i diritti umani, organizzazione dell'opposizione, con sede a Londra, tra le fonti più accreditate nel conflitto siriano.

I militari turchi hanno colpito Zor Maghar, nella provincia di Aleppo, al confine con la Turchia. Il villaggio, un anno fa, era stato conquistato dai jihadisti dello Stato islamico, dopo tre giorni di combattimenti con le milizie curde.

Ieri i caccia di Ankara avevano bombardato le sedi del Partito dei lavoratori del Kurdistan, nell'area di Hakurk, nel nord dell'Iraq, nell'ambito delle operazioni avviate dal presidente Recep Tayyp Erdogan per "sradicare" il terrorismo.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS