Le autorità turche hanno arrestato almeno 10 giudici della Suprema corte amministrativa, accusati di essere legati alla rete del magnate e imam Fethullah Gulen, che il governo di Ankara considera lo stratega del tentativo fallito di colpo di stato in Turchia.

Lo riporta l'agenzia statale Anadolu, secondo cui un totale di 188 mandati d'arresto sono stati emessi nei confronti di giudici considerati pro-Gulen. Altri 2.745 magistrati sono stati rimossi dai loro incarichi in tutto il Paese.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.