Maxi-operazione in Turchia contro sospetti militanti del Pkk curdo. Le unità antiterrorismo della polizia hanno compiuto la scorsa notte blitz simultanei in otto diverse province, arrestando almeno 90 sospetti.

Lo fa sapere il ministero dell'Interno di Ankara, secondo cui i raid sono stati ordinati per evitare future azioni dell'organizzazione, considerata terroristica da Turchia, Usa e Ue. La gran parte degli arresti è stata compiuta nella capitale curda Diyarbakir nel sud-est. Nell'operazione, che risulta ancora in corso, sono anche stati sequestrati documenti e materiale digitale riconducibili ai ribelli.

I raid giungono a una settimana dall'uccisione di 8 soldati turchi nell'esplosione di un ordigno nel sud-est a maggioranza curda.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.