Una corte turca oggi ha disposto il sequestro dei beni in Turchia di Fetullah Gulen, l'ex imam in esilio negli Stati Uniti e accusato da Erdogan di essere la mente del fallito golpe militare. Lo riferisce l'agenzia tedesca Dpa, citando i media locali.

Il provvedimento di sequestro, emesso da un tribunale di Adana, si riferisce a tutte le proprietà e conti bancari appartenenti a Gulen e a tre suoi presunti sodali.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.