Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il premier turco Ahmet Davutoglu ha definito oggi un atto di "sabotaggio e provocazione" l'attentato di ieri sera a Diyarbakir contro un comizio del partito curdo Hdp, a 48 ore dalle cruciali politiche di domani.

Le due esplosioni che si sono verificate vicino ad una centralina elettrica, in mezzo alla folla, hanno fatto secondo Zaman online, quattro morti e quasi 200 feriti. Non ci sono state per ora rivendicazioni

Secondo fonti della sicurezza a Diyarbakir una delle due esplosioni è stata provocata da un cilindro metallico riempito di esplosivo e di palle di metallo.

L'attentato si è verificato poco prima che prendesse la parola davanti alle migliaia di simpatizzanti il leader Hdp Selahattin Demirtas.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








Teaser Longform The citizens' meeting

Non mancate il nostro approfondimento sulla democrazia diretta svizzera

1968 in Svizzera

SDA-ATS