Navigation

Turchia: due militari uccisi in area del Pkk

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 luglio 2011 - 08:48
(Keystone-ATS)

Due militari dell'esercito turco sono stati uccisi a colpi d'arma da fuoco mentre andavano al lavoro in abiti civili un una città del sud-est della Turchia. Lo riferisce l'agenzia Anadolu precisando che i due avevano il grado di sergente e sono stati attaccati a Yuksekova, morendo in un vicino ospedale. Le forze di sicurezza hanno lanciato un'operazione per individuare gli attentatori.

Il sud-est della Turchia è la principale area di attività del Pkk, il gruppo terrorista che combatte per l'indipendenza o quantomeno l'autonomia dell'etnia di lingua curda. Il Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk) aveva dichiarato un cessate-il-fuoco unilaterale nell'agosto scorso ma poi, in marzo, aveva minacciato di revocarlo lamentando un fallimento del dialogo del governo di Ankara.

Meno di 20 giorni fa era stato aveva prospettato un prolungamento condizionato della tregua ma nel corso di combattimento con ribelli curdi nel fine settimana vi era stata l'uccisione di altri due soldati turchi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.