Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ANKARA - La Turchia non ha voltato le spalle all'Occidente e non intende farlo. Lo ha ribadito oggi il premier turco Tayyip Erdogan il quale ha definito "sporca propaganda" le accuse in base alle quali il suo Paese si starebbe allontanando dall'Occidente.
Erdogan ha così voluto rispondere alle accuse non nuove ma intensificatesi dopo il voto contrario di Ankara, insieme con il Brasile, a nuove sanzioni da imporre all'Iran per il suo controverso programma nucleare.
Il capo del governo turco ha fatto le sue esternazioni durante il terzo forum sulla cooperazione turco-araba in corso a Istanbul cui partecipano i ministri degli Esteri e dell'Economia di una quindicina di Paesi, il segretario generale della Lega Araba, Amr Moussa, e il premier libanese Saad Hariri.
Erdogan ha definito "un errore" le sanzioni imposte ieri dal Consiglio di Sicurezza dell'Onu contro la Repubblica islamica ed ha aggiunto che, insieme con il Brasile, Ankara continuerà a perseguire la via della trattativa diplomatica con l'Iran.

SDA-ATS