Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Turchia: Erdogan annuncia riforme per salvare pace Kurdistan

Il premier turco Recep Tayyip Erdogan ha annunciato oggi che la settimana prossima presenterà un pacchetto di riforme per la "democratizzazione" del paese, che dovrebbero rimettere in carreggiata il processo di pace per il Kurdistan dopo la decisione degli ultimi giorni del Pkk di fermare il ritiro dei propri combattenti verso il Nord Iraq.

Erdogan ha detto ai cronisti che domani il consiglio dei ministri dovrebbe esaminare le nuove misure, che lo stesso premier renderà pubbliche la settimana prossima.

Il Pkk ha annunciato in marzo una tregua unilaterale e ha iniziato in maggio un ritiro dei propri combattenti dal territorio turco in base agli accordi per una soluzione politica del conflitto del Kurdistan - oltre 30mila morti in 30 anni - raggiunti nelle trattative avviate in dicembre dal leader storico dei ribelli Abdullah Ocalan con Ankara.

In cambio il Pkk attende riforme politiche, istituzionali e culturali che garantiscano maggiore autonomia e democrazia per il Kurdistan turco, e la progressiva liberazione delle migliaia di attivisti, sindacalisti, giornalisti, universitari curdi arrestati negli ultimi anni. Giovedì scorso l'ala politica del Pkk ha annunciato uno stop del ritiro accusando Erdogan di non stare ai patti, e di non avere ancora varato le riforme promesse, facendo temere un pericoloso stallo nel processo di pace. Il Pkk si è anche schierato al fianco dei giovani manifestanti del movimento di Gezi Park che contestano Erdogan chiedendo più democrazia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.