Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nuova sentenza scioccante in Turchia: una donna che aveva chiesto il divorzio dal marito, perché la picchiava e la tradiva, è stata condannata a pagare una multa al consorte che l'aveva accusata di non fare bene i lavori domestici.

La donna, Yonca G., ha raccontato la giornalista Belgin Akaltan su Hurriyet, era scappata di casa e aveva chiesto il divorzio perché il marito la picchiava e insultava, e l'aveva contagiata con una malattia sessualmente trasmissibile (Mst) presa dall'amante. Il marito, Bulent G., aveva negato tutto, e accusato invece la moglie di essere una cattiva casalinga e di "non fare bene i lavori domestici".

Il giudice di Ankara ha ignorato la denuncia della donna e l'ha invece condannata a pagare al marito 7000 lire turche, circa 3000 franchi, per risarcirlo per i lavori di casa non fatti come si deve. La giornalista di Hurriyet ha concluso l'articolo consigliando alle donne turche, piuttosto che pagare 7000 lire ai mariti, di "prendere un aereo per la Scandinavia".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS