Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ci sono stati di nuovo scontri fra polizia e manifestanti questa notte ad Ankara e Antiochia, che hanno fatto diversi feriti, uno dei quali è grave, riferisce la stampa turca.

Nella capitale le unità antisommossa hanno disperso con la forza diversi gruppi di manifestanti nella zona centrale di Kizialy usando anche gas lacrimogeni e cannoni ad acqua.

Incidenti sono stati segnalati pure ad Antiochia, vicino al confine con la Siria, dove giovedì si erano svolti i funerali di un giovane dimostrante di 19 anni ferito durante una manifestazione a Eskisehir il 2 giugno scorso e morto dopo oltre un mese in coma.

La polizia ha impedito a migliaia di manifestanti di avvicinarsi al luogo in cui è stato ucciso il mese scorso un altro giovane manifestante, nel quartiere di Armutlu, riferisce Hurriyet online, usando idranti e lacrimogeni. Ci sono stati diversi feriti. Uno dei giovani manifestanti, colpito alla testa da un candelotto lacrimogeno sparato a tiro teso e ad altezza d'uomo, è in condizioni gravi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS