Navigation

Turchia: risarcimenti per morte 35 curdi

Questo contenuto è stato pubblicato il 03 gennaio 2012 - 08:15
(Keystone-ATS)

La Turchia risarcirà le famiglie dei 35 giovani contrabbandieri curdi scambiati per ribelli ed uccisi mercoledì scorso nel corso di un raid aereo nei pressi della frontiera irachena. Lo ha annunciato ieri sera il vice premier turco, Bulent Arinc.

"I risarcimenti saranno varati entro dieci giorni", ha detto Arinc alla tivù turca al termine di una riunione di governo, precisando che il governo non presenterà "ufficialmente" le proprie scuse.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?