Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un maxi-arsenale del Pkk curdo è stato sequestrato dall'esercito turco nella provincia sudorientale di Sirnak. Lo fanno sapere le forze armate di Ankara, definendolo "il più grande colpo al sostegno logistico ai militanti negli ultimi anni".

Secondo i militari, le armi erano nascoste in 25 caverne nella zona montuosa di Incebel-Kato. Il sequestro, descritto come il più grande mai realizzato in una singola operazione, comprende 237 kalashnikov, 32 fucili, 9 lanciarazzi, 240 granate, 4 tonnellate di nitrato di ammonio per esplosivo e circa 90 mila munizioni.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS