Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il parlamento turco riunito sabato scorso in sessione speciale per il primo anniversario del fallito colpo di stato militare

Keystone/AP/ALI UNAL

(sda-ats)

Il Parlamento turco ha approvato il rinnovo per altri 3 mesi dello stato d'emergenza, dichiarato un anno fa dopo il fallito colpo di stato.

Si tratta del quarto prolungamento votato dalla Grande assemblea nazionale di Ankara, su richiesta del governo.

Il ministero degli Interni ha intanto reso noto che sono 1366 le persone arrestate nell'ultima settimana in Turchia con accuse di terrorismo.

La maggior parte (895) è finita in manette per sospetti legami con la presunta rete golpista di Fethullah Gülen. Altri 168 sono stati arrestati in operazioni contro il PKK curdo nel sud-est del Paese, durante le quali sono inoltre rimasti uccisi 30 militanti.

Detenute anche 298 persone accusate di essere affiliate all'Isis e 5 a gruppi illegali di estrema sinistra.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS