Tutte le notizie in breve

Sostenitori del no manifestano ad Ankara.

KEYSTONE/AP/BURHAN OZBILICI

(sda-ats)

Niente silenzio elettorale in Turchia, alla vigilia del cruciale referendum sul presidenzialismo. A poche ore dall'apertura delle urne, proseguono i comizi in tutto il Paese per cercare di convincere gli indecisi, in una sfida che i sondaggi considerano testa a testa.

Molto attivo il presidente Recep Tayyip Erdogan, che fino all'ultimo ha in programma eventi nei quartieri contesi di Istanbul. Sono ben quattro i suoi comizi previsti oggi sulle sponde asiatica ed europea, ma, indicano fonti del suo Akp, non è esclusa qualche ulteriore tappa fuori programma.

Appuntamenti a Istanbul anche per il premier, Binali Yildirim, mentre gli ultimi appelli per il 'no' del partito filo-curdo Hdp arriveranno da Diyarbakir, la 'capitale' del sud-est. In Anatolia, a pochi chilometri dalla capitale Ankara, si recherà invece Kemal Kilicdaroglu, leader del principale partito di opposizione in Parlamento, il kemalista Chp. A sostegno del 'no' è prevista anche una marcia di attivisti lungo il Bosforo a Istanbul.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve