Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Ancora una domenica di sangue nel sud-est della Turchia. Un 14enne è morto ieri nell'esplosione di una bomba collocata su una strada che conduce a una diga in costruzione nella provincia di Diyarbakir. Secondo i media locali, l'azione è opera del Pkk curdo.

L'adolescente si trovava a passare sul luogo dello scoppio, in cui è rimasto ferito anche un lavoratore locale. In un'altra azione attribuita al Pkk nella stessa provincia due poliziotti sono rimasti uccisi in un attacco armato al veicolo su cui viaggiavano. Altri tre agenti erano morti sabato.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS