Navigation

Turchia continua raid aerei anche in nord Iraq

Dopo aver avviato ieri la sua offensiva contro le milizie curde YPG nel nord-est della Siria, la Turchia sta proseguendo anche i raid aerei che conduce con cadenza quasi quotidiana sul vicino nord Iraq. KEYSTONE/AP/MURAD SEZER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 10 ottobre 2019 - 11:13
(Keystone-ATS)

Dopo aver avviato ieri la sua offensiva contro le milizie curde YPG nel nord-est della Siria, la Turchia sta proseguendo anche i raid aerei che conduce con cadenza quasi quotidiana sul vicino nord Iraq.

La Difesa di Ankara ha reso noto stamani che nuovi bombardamenti hanno preso di mira obiettivi del PKK curdo nelle montagne delle regioni di Zap e Gara, "neutralizzando" (cioè uccidendo, ferendo o catturando) almeno 3 "terroristi".

Gli attacchi in nord Iraq mirano peraltro a contrastare eventuali soccorsi di militanti curdi verso la zona di conflitto in Siria.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.