Navigation

Uber: patteggia con autorità Usa su discriminazione sessuale

Uber patteggia negli Stati Uniti: pagherà 4,4 milioni di dollari per risolvere le accuse di molestie e discriminazioni sessuali. KEYSTONE/AP/MARK LENNIHAN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 19 dicembre 2019 - 08:27
(Keystone-ATS)

Uber patteggia con US Equal Employment Opportunity Commission e si impegna a pagare 4,4 milioni di dollari per risolvere le accuse di molestie e discriminazioni sessuali. Lo riportano i media americani.

Al patteggiamento si è arrivati dopo l'indagine condotta dalla commissione per le pari opportunità, secondo la quale l'app per auto con conducente ha consentito una cultura di molestie sessuali e ritorsioni contro chi denunciava le molestie.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.