Navigation

Uber offre i suoi servizi anche a Lucerna

Uber offrirà i suoi servizi anche a Lucerna (foto d'archivio) KEYSTONE/DPA/OLIVER BERG sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 19 dicembre 2019 - 16:53
(Keystone-ATS)

Uber, la multinazionale statunitense che offre servizi di trasporto attraverso un'applicazione mobile, è attiva da domani a Lucerna.

L'azienda si concentrerà inizialmente sulla città, ma nelle prossime settimane intende ampliare i suoi servizi, rispondendo così a una richiesta insistente.

Dall'inizio dell'anno gli utenti di Lucerna hanno cercato di ordinare una corsa attraverso l'applicazione Uber circa 60'000 volte, ha comunicato l'azienda. Allo stesso tempo oltre 1000 autisti avrebbero cercato di offrire il servizio con l'applicazione.

L'offerta inizialmente prevede il servizio più economico UberX, ma è in programma una estensione. Attualmente l'attenzione si concentra principalmente su corse che partono dalla città di Lucerna, ha indicato Uber: una portavoce non ha potuto dire quali zone sono già attivate. Ci si aspetta una rapida espansione al di là dei confini della città. La destinazione potrebbe essere invece scelta in modo indipendente.

Ad esempio potrebbe essere possibile un viaggio da Lucerna a Interlaken (BE), dove l'offerta non è disponibile. Tuttavia l'autista giunto a destinazione non avrebbe la possibilità di trovare lì, tramite l'applicazione, nuovi clienti a livello locale.

Il fatto che Uber diventi attiva a Lucerna solo cinque anni dopo il lancio svizzero è dovuto al fatto che inizialmente l'attenzione si è concentrata sulle città di Zurigo, Ginevra, Losanna e Basilea, ha detto la portavoce. L'azienda ha recentemente scambiato informazioni con le autorità lucernesi, tanto più che le normative in Svizzera sono eterogenee. Le condizioni legali della città e del cantone di Lucerna si adattano bene all'offerta.

A novembre Ginevra ha vietato l'attività a Uber. Il Cantone ha effettuato un'analisi giuridica del caso Uber. Sulla base dei risultati emersi, l'amministrazione cantonale ha ritenuto che l'azienda debba essere considerata come un'impresa di trasporti, i cui conducenti devono essere trattati come dipendenti e non come partner. Uber deve quindi rispettare la legge cantonale sui taxi e i veicoli da trasporto con autista, come pure il Codice delle obbligazioni. Fino a quando non lo farà, non potrà operare nel canton Ginevra. Uber ha presentato ricorso e ora una decisione è attesa nei prossimi sei-dodici mesi

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.