Navigation

UBS: causa in vista da parte di creditori obbligazioni Folli Follie

Folli Follie, con i suoi gioielli, è al centro di un braccio di ferro fra creditori e UBS. KEYSTONE/AP/YORGOS KARAHALIS sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 18 settembre 2019 - 11:43
(Keystone-ATS)

Causa in vista per UBS: gli investitori che nel 2017 hanno sottoscritto obbligazioni di Folli Follie, multinazionale greca del lusso che sta attualmente lottando per sopravvivere, stanno pensando di rifarsi sulla grande banca elvetica.

UBS era corresponsabile dell'emissione, riferisce Bloomberg. Ora un operatore greco di nome Almicos ha dato mandato allo studio legale americano Quinn Emanuel Urquhart & Sullivan affinché venga avviata una causa di risarcimento davanti ai tribunali svizzeri a nome di diversi investitori.

Gli avvocati sarebbero in trattative avanzate con circa il 30% dei sottoscrittori di obbligazioni. Questi ultimi si sono visti proporre il 28% degli importi investiti nel quadro di un'offerta di ristrutturazione del debito. I titoli con interesse al 3,25% scadono nel 2021. Contattata da Bloomberg la banca non ha voluto prendere posizione sulla vicenda.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.