Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il prodotto interno lordo (Pil) elvetico dovrebbe progredire dello 0,9% quest'anno e dell'1,3% l'anno prossimo secondo l'UBS: la banca ribadisce così le previsioni fatte in aprile. Fra i vari istituti che hanno formulato le attese per l'andamento dell'economia svizzera nel 2013, UBS è l'unico che punta su un valore inferiore all'1%.

"Tale previsione è leggermente inferiore rispetto alle prospettive elaborate dai principali altri istituti in ragione della stima più pessimistica sulla congiuntura europea e del moderato peggioramento osservato negli ultimi mesi in relazione alla situazione degli affari nel settore dei servizi. Senza dimenticare che nell'industria nulla suggerisce un recupero duraturo", scrive la banca nel suo "Outlook".

La recessione in Europa, la solidità del franco e l'elevata immigrazione stanno alimentando un rapido cambiamento strutturale che vede il paese meno orientato all'esportazione e maggiormente legato al consumo di servizi, aggiunge l'UBS.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS