Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ZURIGO - I vertici dell'UBS sono fiduciosi quanto a una soluzione del contenzioso tra la Svizzera e gli Stati Uniti sulla trasmissione di dati di clienti della banca accusati di avere sottratto fondi al fisco. L'istituto di credito sosterrà gli sforzi di Berna e Washington.
"Siamo fiduciosi che i governi svizzero e statunitense intraprenderanno un dialogo collaborativo, al fine di trovare meccanismi alternativi per il rispetto degli obblighi delle parti e intendiamo fornire il nostro pieno sostegno a tali sforzi", rilevano nella lettera agli azionisti il presidente della direzione Oswald Grübel e il presidente del consiglio di amministrazione Kaspar Villiger.
Una decisione di gennaio del Tribunale amministrativo federale (TAF) ha rimesso in discussione l'applicazione dell'accordo firmato con le autorità americane.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS