ZURIGO - La terza sezione del Ministero pubblico zurighese, specializzata in reati economici, rimane sulla sua posizione e non apre alcun procedimento penale contro gli ex dirigenti di UBS. Ha infatti respinto anche la seconda denuncia penale del Partito socialista svizzero.
In una nota pubblicata oggi la procura spiega che non vi sono indizi secondo cui la banca avrebbe avuto un comportamento penalmente reprensibile in base al diritto svizzero nelle sue attività negli Stati Uniti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.