Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Buoni risultati per UBS nel 2014: il numero uno bancario elvetico ha realizzato un utile netto di 3,571 miliardi di franchi, in crescita del 13% rispetto all'esercizio precedente. Nel solo quarto trimestre, l'utile netto ha raggiunto i 963 milioni di franchi, ben oltre le attese degli analisti, si legge in una nota diramata questa mattina.

Nelle sue attività di gestione patrimoniale (Wealth Management), UBS ha registrato afflussi di denaro fresco per 34,4 miliardi di franchi, grazie agli apporti netti più consistenti dal 2007 in provenienza dalla regione Asia/Pacifico. Sull'intero esercizio la stessa divisione ha registrato un utile prima delle imposte rettificato in rialzo del 4% a 2,5 miliardi di franchi. Si tratta del risultato più elevato dal 2008, precisa UBS.

Una performance record nell'esercizio in rassegna è stata registrata dalla divisione Wealth Management Americas, con un utile ante imposte rettificato di 1,0 miliardi di dollari e una raccolta netta di 10,0 miliardi di dollari.

Dal canto suo la banca d'affari, Investment Bank, ha realizzato sull'intero esercizio un utile ante imposte rettificato di 0,3 miliardi "in quanto la divisione ha dovuto far fronte a questioni legali e regolamentari che hanno interessato l'intero settore e ha operato nell'ambito di notevoli limiti di risorse", spiega UBS.

Alla fine di dicembre la grande banca elvetica registrava un coefficiente di capitale CET1 (Common Equity Tier 1), secondo la regolamentazione di Basilea III, del 13,4%, contro il 12,8% nel 2013.

Commentando i risultati il Ceo di UBS Sergio Ermotti ha dichiarato di essere "soddisfatto dei traguardi raggiunti nel 2014. I risultati sono ottimi, la posizione patrimoniale solida e la trasformazione strategica è ormai conclusa; siamo pronti per il futuro."

"È prematuro fare delle previsioni conclusive per il trimestre in corso, ma il 2015 è cominciato bene per noi. Questo ci rende ottimisti al punto da proporre una significativa restituzione di capitale ai nostri azionisti", ha proseguito Ermotti. UBS intende infatti proporre un dividendo di 0,50 franchi per azione, il doppio rispetto al 2013.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS