ZURIGO - UBS propone ai suoi azionisti di voltare definitivamente pagina sugli errori dei passati dirigenti: all'assemblea generale del 14 aprile i vertici dell'istituto invitano a votare il discarico degli amministratori non solo per l'esercizio 2009, bensì anche per il 2008 e il 2007, anni per il quale questa delibera del diritto societario era stata sospesa.
Se gli azionisti seguiranno la proposta contenuta nell'invito all'assemblea pubblicato oggi verrebbero liberati dalle loro responsabilità anche ex topmanager quali Marcel Ospel, Peter Kurer, Peter Wuffli e Marcel Rohner.
I nuovi vertici di UBS - i presidenti della direzione Oswald Grübel e del consiglio di amministrazione Kaspar Villiger - avevano già fatto sapere in dicembre che la banca non aveva intenzione di procedere legalmente contro i suoi passati dirigenti: questo per evitare danni all'immagine derivanti da cause che avrebbero potuto trascinarsi per anni.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.