Navigation

Ucraina: "Iulia" stasera in tv, subito verifica maggioranza

Questo contenuto è stato pubblicato il 22 febbraio 2010 - 15:16
(Keystone-ATS)

MOSCA - Continua in Ucraina la partita a scacchi tra la premier filo-occidentale Iulia Timoshenko e il presidente eletto filo-russo Viktor Ianukovich, che il 25 febbraio si insedierà ufficialmente dopo che che la sua rivale al ballottaggio ha ritirato il ricorso per brogli davanti alla suprema corte amministrativa. "Iulia", che stasera parlerà in tv al Paese, ha chiesto che sia messa al voto entro il 24 la mozione di sfiducia nei suoi confronti depositata dal partito delle regioni di Ianukovich,
Secondo gli analisti, la premier tenta di affrettare i tempi sperando che il suo avversario, impegnato nei preparativi per la cerimonia di giuramento, non riesca a concludere i negoziati per la creazione di una nuova coalizione. Un gioco di nervi e di tattiche, spiega un esperto. Uno stratagemma mediatico, sostiene lo staff di Ianukovich.
Per votare la sfiducia e dare vita ad una nuova maggioranza sono necessari almeno 226 voti. Diverse le possibili alleanze, tanto che ieri Ianukovich ha prospettato tre possibili premier.
Ma "Iulia", che continua a non riconoscere la vittoria del rivale, sembra decisa a giocarsi tutte le sue carte per seminare incertezze e ostacoli nel campo avversario. Per stasera, alle 21:00 locali (le 20:00 in Svizzera), ha annunciato un messaggio dal primo canale sulla situazione politica attuale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.