Navigation

Ucraina: commissione elettorale esclude Timoshenko da voto ottobre

Questo contenuto è stato pubblicato il 08 agosto 2012 - 17:52
(Keystone-ATS)

La leader dell'opposizione ucraina Iulia Timoshenko e l'ex ministro dell'interno, Iuri Lutsenko, non potranno partecipare alle elezioni legislative del prossimo ottobre perché attualmente detenuti. Lo ha deciso la Commissione elettorale centrale.

La coalizione dell'opposizione "Patria" aveva indicato la Timoshenko come propria capolista alle legislative e Lutsenko come quinto candidato scrivendo nelle biografie da presentare alla commissione che avevano ricevuto delle "condanne per motivi politici". La Commissione elettorale centrale ha però risposto di non avere il diritto di pronunciarsi sulle sentenze dei tribunali e di doversi attenere alla legge, che vieta ai detenuti di candidarsi.

Iulia Timoshenko si trova dietro le sbarre da poco più di un anno e a ottobre è stata condannata a sette anni di reclusione per abuso di potere per aver imposto alla società energetica statale Naftogaz un contratto "svantaggioso" per l'importazione di gas dalla Russia senza il consenso del governo da lei guidato.

Iuri Lutsenko è in carcere dal dicembre del 2010 e a febbraio di quest'anno è stato condannato a quattro anni di reclusione per abuso di potere, falsificazione di atti e appropriazione indebita in un processo che l'opposizione e diversi osservatori ritengono politicamente influenzato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?