Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un agente ucraino (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/EPA/SERGEY VAGANOV

(sda-ats)

Un'auto è esplosa nel centro di Mariupol, nel sud-est ucraino, uccidendo il colonnello dei servizi segreti (Sbu) Oleksandr Kharaberiush. Lo fanno sapere la stessa Sbu e la procura, che definisce quanto avvenuto un atto terroristico.

Il capo dei servizi ucraini per la regione di Donetsk, Viaceslav Abroskin, non esclude che dietro vi siano i separatisti del Donbass. "Il Sbu farà di tutto per trovare e punire i colpevoli, noi saldiamo presto i debiti", ha dichiarato il comandante nazionale dei servizi, Vasil Gritsak.

La deflagrazione è avvenuta tra viale Metallurgov e via Kafaiska attorno alle 8.30 del mattino (le 7.30 in Svizzera).

Mariupol è un'importante città portuale sul Mar Nero controllata dal governo di Kiev. Si trova nella regione di Donetsk, nel Donbass in parte nelle mani dei separatisti filorussi e teatro di un conflitto scoppiato nel 2014 e in cui hanno perso la vita oltre 10'000 persone.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS