Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nuovi ostaggi nell'est ucraino: sette giovani attivisti filo Kiev sono stati catturati dai miliziani filorussi dopo gli scontri di ieri sera a Donetsk tra le due opposte fazioni. Lo riferiscono media russi e ucraini. Secondo il quotidiano Novosti Donbassa, che cita la polizia, cinque di loro sono stati nel frattempo rilasciati. Diramata intanto la nuova lista di sanzioni dell'Ue.

Secondo il sito russo Lifenews.ru, considerato vicino ai servizi segreti e che mostra video e foto dei rapiti, i sequestrati sono studenti universitari della facoltà di fisica, tutti esponenti dell'organizzazione di estrema destra Pravi Sektor.

Intanto è stato reso noto che il capo di stato maggiore russo, Valery Gerasimov, il direttore dell'intelligence militare Gru, Igor Sergun, e due vicepresidenti della Duma del partito di Putin, sono tra le 15 persone nella nuova lista di sanzioni Ue (congelamento dei beni e divieto di viaggio) pubblicata oggi.

Viaceslav Ponomariov, autoproclamato sindaco di Sloviansk, in Ucraina, ha annunciato che le trattative per il rilascio degli osservatori militari dell'Osce riprenderanno solo dopo l'abolizione delle nuove sanzioni, scrive Interfax.

SDA-ATS