Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Sono attesi in queste ore a Vienna i quattro osservatori dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) - tra cui uno svizzero - rilasciati dai ribelli filorussi nella parte orientale dell'Ucraina.

In qualità di presidente dell'OSCE, il consigliere federale Didier Burkhalter si è intrattenuto stamane proprio con lo svizzero chiedendo notizie sul suo stato di salute, ha fatto sapere il Dipartimento federale degli affari esteri. Burkhalter ha inoltre domandato all'OSCE di approntare un aereo per trasportare i quattro a Vienna, dove ha sede l'organizzazione.

Al Telegiornale ("Tagesschau") della SRF Burkhalter ha detto di essere soddisfatto della loro liberazione, ma che si tratta soltanto di un primo passo. Il presidente della Confederazione ha chiesto infatti ai rapitori filorussi l'immediato rilascio senza condizioni di altri quattro osservatori ancora nelle loro mani.

Anche per quanto concerne il dialogo politico, Burkhalter ha dichiarato che si sono fatti progressi. Tuttavia la situazione non è migliorata e rimane tesa.

SDA-ATS