Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La battaglia per il controllo di Donetsk, roccaforte separatista nel sud-est dell'Ucraina, ha contato oggi l'uccisione di un bambino di 7 anni e di un ragazzino di 16. Lo hanno denunciato le autorità regionali fedeli a Kiev, secondo cui le vittime sarebbero state colpite da un colpo di mortaio dei ribelli che avrebbe centrato la loro casa a Vuhlehirsk, una cittadina a 75 km a nord est di Donetsk.

Più a ovest, nella città di Horlivka, due persone sono state uccise e altre 16 ferite durante i combattimenti con le forze regolari, ha riferito il segretario del consiglio cittadino Oleg Gurbanov.

Oggi il presidente ucraino Petro Poroshenko ha promesso che il governo riprenderà il controllo delle regioni orientali. Da giorni, l'esercito ha scatenato una maxi-offensiva contro i filo-russi a Donetsk. La roccaforte separatista nel week-end è stata bersaglio di un pesante fuoco di artiglieria.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS