Navigation

Ucraina: Lavrov, speriamo capire umori partner Ue a Milano

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 ottobre 2014 - 11:32
(Keystone-ATS)

Il ministro degli esteri russo, Serghiei Lavrov, spera che l'imminente visita del leader del Cremlino Vladimir Putin a Milano, per il vertice euroasiatico Asem, consenta "di capire meglio gli umori dei nostri partner europei". "Sono convinto che il presidente russo spiegherà loro ancora una volta che cosa guida le nostre azioni", ha detto durante un incontro dell'Associazione del Business europeo (Aeb).

"Penso che nessuna persona equilibrata in Europa contesterà l'opinione che non c'è alcuna alternativa ragionevole ad un miglioramento delle relazioni Russia-Ue": ha continuato il ministro degli esteri russo. "Siamo pronti a discutere le prospettive della creazione di una zona di libero commercio con la Ue", ha aggiunto.

Mosca non ha invece intenzione di discutere le condizioni per la revoca delle sanzioni occidentali alla Russia per la crisi ucraina. "È chiaro che non intendiamo discutere i criteri della revoca delle sanzioni. Sono coloro che le hanno imposte a doverle revocare. Noi non abbiamo alcuna intenzione di adempiere a richieste tirate per i capelli", ha aggiunto Lavrov.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.