Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Serghiei Vlasenko, l'avvocato della leader dell'opposizione ucraina in carcere Iulia Timoshenko, è accusato di aver picchiato più volte l'ex moglie e si trova sotto interrogatorio nella sede della procura generale di Kiev da almeno sei ore.

L'avvocato - che ha potuto comunicare per sms all'ANSA - è di fatto da anni uno dei personaggi più vicini alla Timoshenko e in passato ha denunciato i presunti maltrattamenti in carcere nei confronti dell'ex lady di ferro ucraina.

È proprio per questo motivo che, secondo alcuni osservatori, un suo eventuale arresto potrebbe complicare le trattative tra Ue e Ucraina per la liberazione dell'ex eroina della Rivoluzione arancione, la cui reclusione è un ostacolo a un accordo di associazione e libero scambio che Kiev e Bruxelles potrebbero firmare a fine novembre a Vilnius.

Vlasenko è accusato dall'ex moglie, Natalia Okuskaia, di maltrattamenti, ma anche di non averle versato gli alimenti per la figlia e di averle rubato l'auto. Lui si dice innocente e sostiene che le accuse siano legate alla sua attività di difensore dell'ex leader dell'opposizione.

L'avvocato è stato parlamentare fino al 6 marzo scorso, quando - su richiesta del presidente del parlamento Volodimir Ribak - il tribunale superiore amministrativo ucraino gli ha revocato il mandato accusandolo di non aver mai interrotto l'attività forense dopo essere stato eletto, come pure prevede la legge.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS