Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Liechtenstein ha bloccato circa 27 milioni di franchi di ex politici ucraini. La procura del Principato ha comunicato oggi di aver avviato una procedura penale per riciclaggio.

Poco dopo la designazione del nuovo governo del presidente Petro Poroshenko in Ucraina sono state avviate inchieste penali per corruzione nei confronti del deposto presidente Viktor Ianukovich, dei membri dell'ex governo e dei loro famigliari.

In seguito il Liechtenstein ha ordinato un blocco e un obbligo di notifica in materia di eventuale denaro di queste persone depositato su conti del Principato. Tutto è stato poi segnalato all'autorità responsabile, la Financial Intelligence Unit (FIU).

La Svizzera ha sequestrato e bloccato in primavera circa 170 milioni di franchi appartenenti a Ianukovich e a suoi famigliari.

SDA-ATS