Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"Considerati i mancati risultati, dobbiamo pensare, e anche mettere in pratica, ulteriori sanzioni nell'ambito del livello due" stabilito dall'Ue: lo ha detto, parlando della crisi ucraina, la cancelliera tedesca Angela Merkel a Berlino. "Su questo punto discuteranno al più presto i ministri degli Esteri dell'Unione", ha aggiunto.

Per risolvere la crisi in Ucraina "dobbiamo agire, con un'azione comune in Europa e degli Stati del G7. Ciò significa che, visti i mancati progressi, da una parte proseguiamo gli sforzi diplomatici per arrivare a una preparazione ragionevole delle elezioni in Ucraina", ma dall'altra parte si deve arrivare a nuove sanzioni, ha detto Merkel.

SDA-ATS