Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Nato non prende in considerazione al momento opzioni militari per la crisi ucraina, ma si riserva il diritto di garantire, in caso di necessità, la difesa dei suoi alleati. Lo ha detto oggi a Sofia il segretario generale dell'Alleanza atlantica Anders Fogh Rasmussen.

"Discuteremo nei prossimi giorni come rafforzare la nostra presenza nella zona del Mar Nero per la sicurezza collettiva dei paesi membri della Nato", ha aggiunto Rasmussen, che ha invitato ancora una volta Mosca a ritirare le truppe dal confine con l'Ucraina e dialogare con Kiev.

SDA-ATS